Nessun Prodotto nel Carrello

Come pulire un soffione per la doccia dal calcare

La doccia è un elemento fondamentale all’interno di una abitazione, che ci permette di rinfrescarci in giornate calde o di rilassarci con una doccia calda dopo una faticosa giornata lavorativa.

Il soffione, la parte principale di essa, molto spesso però può avere dei problemi di sporcizia, che non permette il corretto getto dell’acqua e ciò ti può infastidire.

Il calcare, specialmente, è il problema più diffuso dei soffioni e dei sanitari in generale.

Vediamo qualche metodo per come pulire un soffione per doccia dal calcare.

Come pulire un soffione doccia dal calcare

Il problema del calcare: come pulire il soffione della doccia

Avrai sicuramente sentito parlare del calcare e di come può infastidire molto il corretto utilizzo dei sanitari.

L’acqua che esce dai nostri rubinetti non è pura al 100%.

Contiene molti materiali diluiti come, appunto, la calcite, il carbonato di calcio o il magnesio.

Questi compongono la cosiddetta durezza dell’acqua.

Quando evaporano, questi materiali si iniziano a depositare sulle superfici e, oltre ad essere brutto esteticamente da vedere, non permettono il corretto funzionamento dei sanitari, riducendo il flusso d’acqua ed anche portando alla corrosione delle superfici.

E’ necessario quindi che agisci sin da subito per eliminare il problema del calcare.

Eliminare il calcare dal soffione per la doccia

Dopo aver letto quindi le varie grane che questa roccia sedimentaria può causare, ti puoi essere chiesto la seguente domanda…

Come pulire un soffione per la doccia dal calcare?

Esistono varie metodologie tutte molto efficaci per risolvere questo problema fastidioso.

 

Immersione nell’aceto

L’aceto è un prodotto naturale ottimo come disinfettate e per rimuovere i residui di calcare.

La prima cosa che devi fare è svitare il tubo del soffione.

Dopo di che, prendi un contenitore di medie dimensioni, metti l’aceto e circa 70 gr di bicarbonato di sodio.

Noterai una particolare reazione chimica effervescente.

Puoi procedere ora a mettere il soffione all’interno del contenitore, lasciandolo per un’ora o anche per tutta la notte.

Dopo che il tempo scelto è passato, si noterà subito una maggiore pulizia del soffione.

Pulisci accuratamente sia interiormente sia esteriormente il soffione, eliminando ogni traccia d’aceto, e rimontalo nella doccia.

E’ tornato pulito come nuovo!

 

Sacchetto con aceto

Questa è una variante della strategia precedente, che sfrutta sempre l’azione dell’aceto e del bicarbonato.

E’ utile nel caso hai un modello di doccia difficile da smontare.

Devi prendere un sacchetto abbastanza grande, e metterci dentro le due sostanze.

Successivamente, lo leghi direttamente al soffione della doccia, lasciandolo agire anche in questo caso per un paio d’ore o per un’intera notte.

Fatto ciò, basterà rimuovere il sacchetto e lasciar scorrere acqua finché l’aceto e l’odore scomparirà.

Il calcare sarà stato completamente eliminato.

 

Strofinare il soffione a mano

Operazione più manuale, consiste nello staccare il soffione dalla doccia e pulirlo bene ed attentamente con uno spazzolino umido con sopra dell’aceto di vino bianco.

Devi dare importanza specialmente ai piccoli fori da cui fuoriesce l’acqua, che potrebbero essersi otturati.

Dopo aver fatto ciò, basta che risciacqui completamente il soffione e lo riattacchi alla struttura della doccia.

 

Metodi alternativi

Puoi usare anche altre tecniche alternative, se non vuoi usare l’aceto.

Esistono in commercio particolari spray antiruggine ed anticalcare, che vanno spruzzati bene ed abbondantemente sulla parte esterna del soffione e sulla parte dove sono i fori.

Un’altra strategia che può essere molto utile è quella di pulire direttamente il filtro, in quanto anche lì spesso si formano accumuli di calcare.

Bisogna staccare tutto il tubo con il soffione dalla parete, e pulire accuratamente il filtro, sia all’esterno sia all’interno, con spray specifichi o con uno spazzolino con l’aceto.

Il soffione per la doccia è finalmente pulito

Per concludere, tutti i metodi che ti abbiamo proposto sono molto utili per risolvere questo problema molto diffuso nelle abitazioni ed in generale in tutti gli oggetti sanitari.

Il calcare si accumulerà sempre dopo un determinato periodo di tempo, ed è in quel momento che bisogna tenersi pronti a eliminarlo.